Cities of Glass – Museo Aurum Pescara – la fabbrica delle idee

Si è chiusa “Cities of Glass”

Si è conclusa lo scorso 18 febbraio con un grande successo di pubblico la personale “Cities of Glass” presso il Museo Aurum di Pescara.

Carmine Ciccarini ha esposto per la prima volta nella sua regione di nascita e pubblico e critica lo hanno ricambiato tributando alle sue opere un notevole successo.

Di seguito un contributo fotografico dell’esposizione pescarese.

Personale presso il Museo Aurum - Sala degli Alambicchi
Personale presso il Museo Aurum – Sala degli Alambicchi

Aurum_1

Arte intergenerazionale

Eclettiche contaminazioni che approdano a liriche trasfigurazioni.
Mostra “Cities of glass” dell’artista 
Carmine Ciccarini

Prima opera:
“Un pomeriggio ruvido”, 2015, olio su tela, cm 150 x100

Seconda opera:
“The Skate Boarders”, 2015, olio su tela con penna acrilica e carboncino, cm 110×70

aurum_2

 

 

 

 

aurum3Visioni urbane iperrealiste in un melanconico gioco ottico subliminale:
“Vicinanza nel presente” – Present nearness – è stato alla Biennale di Venezia nel 2015 e candidato al Leone d’ oro, visto da oltre 130.000 persone.

Sono un cinefilo e il punto di vista dei miei quadri, spesso molto grandi, è quello della macchina da presa. Da oculista ho studiato il fenomeno della entropia, l’effetto dei colori sul sistema nervoso. Il grigio, ad esempio, è un colore che dà quiete. Nella mia pittura ho unito surrealismo, simbolismo e tanti stimoli che ho ricevuto dalla pittura e cultura americana…” (Carmine Ciccarini)

Grazie a Monica Ferri per i preziosi contributi fotografici

 

aurum5   aurum6

Scatti di alcuni momenti della mostra con la curatrice M.Paola Lupo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *